L'Hotel al costo del Bed & Breakfast, a Pietraperzia

Hotel Sicilia - nel cuore dell'archeologia di Sicilia

Prenotazioni ~ Prezzi

Albergo hotel a pietraperzia - Sicilia - Visita l'Hotel
Percorsi turistici in Sicilia
Eventi e manifestazioni in Sicilia

Vacanza in campagna - Sicilia
Contrada Camitrici

Turismo rurale in Sicilia
Contrada Fontana del Piano

hotel marconi pietraperzia (Enna) - Sicilia
Guida ai migliori percorsi turistici della Sicilia

Scarica, GRATIS, la guida ai migliori percorsi turistici della Sicilia

Olio extravergine di oliva biologico di Sicilia

Produzione Olio
Extra vergine di oliva
biologico in Sicilia
DOLCI COLLINE

Tu sei qui: Home > Itinerari turistici in Sicilia > Il Barocco

Il Barocco

A partire dalla fine del XVI sec. e con l'estinzione della famiglia Barresi, il feudo principesco iniziò ad essere smembrato in feudi minori (erano 14) e contrade (tenute più piccole), e così oltre 50 famiglie patrizie vennero ad insediarsi dando luogo alla costruzione di palazzi lungo le linee d'espansione dell'abitato (via Garibaldi, via Castello – San Francesco, via Tortorici – Cremona), che seguiva la crescita della popolazione che, con andamento costante, culminerà nei 15000 abitanti del 1951.

La caratterizzazione architettonica più evidente di questo tessuto edilizio, comunque pregevole e con un carattere suo, proprio per l'impiego del gesso quale legante della muratura, sono i mensoloni figurati che reggono i balconi. Si conservano soltanto 5 esempi maggiori, tra cui particolarmente bello è il Palazzo Bonaffini in via Garibaldi, ma il più rappresentativo è il cosiddetto Palazzo del Governatore.

Il Palazzo del Governatore sorge nel nucleo più antico dell'abitato occupando l'angolo inferiore di un vasto isolato che comprende, al suo interno, ampie porzioni di giardini terrazzati seguendo il perimetro di una cinta antemurale del castello.

Con le facciate d'angolo delimita due slarghi, il piano del Carmine e la salita Governatore, che sono i centri di irradiazione degli antichi quartieri "matrice o cava", "terruccia" e "montagna".

Questo ruolo urbanistico di cerniera è ancor oggi la chiave della sua importanza, in quanto è da ciò esaltata la schietta monumentalità dell'architettura, che da più punti, ed in specie arrivando da via Tortorici, acquista un emozionante risalto prospettico di insieme, ed in particolare di grande pregio dato dal sistema della balconata d'angolo a secondo piano.

Le quindici mensole sono scolpite a figurazioni allegoriche la cui caratterizzazione grottesca è più misurata rispetto all'usuale eccesso del barocco siciliano, e questo, insieme alla qualità della pietra locale, diversa per tonalità e grana da quella di Bagheria o di Noto, configura un linguaggio autonomo; è particolare anche la disposizione a raggiera intorno ad un unico fuoco in cui si ricerca anche un effetto anamorfico che permette di coglierne la visione di insieme anche in allineamento.

All'interno un androne ipostilo a crociere, con le colonne attualmente inglobate in murature successive, un portalino architravato in alabastro, resti di maioliche del XVII sec..

vieni a scoprire le meraviglie dell'archeologia di Sicilia

Prenota un soggiorno nel nostro Hotel a Pietraperzia (Enna), in Sicilia

CLIC ~ Realizzazioni Siti & Web Marketing A. Argentati ~ Consulenze aziendali per Internet

Via Kennedy, 5 - 94016 Pietraperzia (ENNA) - Tel +39 0934 461983 - Fax +39 0934 087234 ~ info@hotelmarconi.sicilia.it

architettura barocca Pietraperzia, arte e storia Sicilia, barocco siciliano